Una nuova vita
Il mediometraggio “Una Nuova Vita” è stato girato tra il monte Bondone e il lago di Tovel a budget ridottissimo. In pratica l’hanno realizzato due persone: Lucio Gardin (regista, sceneggiatore, costumista, truccatore, attore, produttore esecutivo, casting, trovarobato, macchinista, ufficio stampa, ecc.) e Claudio Nicolodi (operatore, aiuto regista, montatore, runner, tecnico audio, direttore della fotografia, titolista, compositore della colonna sonora, ecc.). L’unica voce di cui non si sono occupati loro, è la location delle riprese. Infatti, il film termina con un ringraziamento: “Si ringrazia Dio per la scenografia”.

Questa premessa è doverosa per comprendere maggiormente il valore di un progetto nato senza grandi pretese, ma che è riuscito ad affacciarsi alle più importanti vetrine nazionali.
- Finalista al Festival Nazionale AMBIENTE IN CORTO di Frosinone
- Finalista al Festival Internazionale CORTOCINEMA di Pistoia
- Finalista al Festival Nazionale IL CORTO.IT di Roma
- Vincitore 1° premio categoria lungometraggi alla 9° edizione del VIDEO FESTIVAL DI IMPERIA (in concorso, 840 opere provenienti da 63 nazioni).

Le recensioni (presenti sul retro del DVD e riportate in calce), dimostrano che la forza del film non è l’aspetto tecnico e neanche la traccia stilistica, ma un mix di tre elementi: semplicità, umorismo e poesia. Per queste caratteristiche, il film è stato proiettato anche in vari istituti scolastici, e ne è stato realizzato un DVD audio descritto per disabili visivi e sottotitolato per non udenti.

Ora, l’obiettivo è realizzare un film per le sale, con la stessa poesia ma con una maggiore attenzione tecnica. Un film che promuova la montagna trentina e ne trasmetta la bellezza. Quello che per Roma è “La grande bellezza” di Sorrentino e prima ancora è stato “Vacanze Romane” di Wyler.
Spero di riuscirci!


RECENSIONI

Un fil che fa sorridere e anche riflettere sui grandi cambiamenti ambientali e sociale che stiamo vivendo, e pone in evidenza la consapevolezza della necessita' di arrestare un percorso di perdita dellamemoria
Egidio Bonapace

Un fiml poetico, realizzato con grande sensibilitita', che nei toni e nei dialoghi tra nonno e nipote mi ha ricorato la vita e bella di Benigni.
Paolo Milani

Piu' che un film una metafora, che dimostra con straodinaria semplicita' e sottile ironia quanto poco basti per migliorare la qualit' della nostra vita.
Massimo Zorzi
Un fiml divertente ma acnhe commuovente, che sulle orme della fantazia porta lo spettaore dentro la natura, con lo sfondo incontaminato, oleografico magnificente, di laghi e montagne. Manca solo di sentire il vento rta i capelli, di odorare il rofumo della fienagione e la metamorfosi è completa.
Claudio Libera

Un film che si dipana tra momenti di comicita' pura, quasi infantile, e profonde rilessioni sul tema della vita. In alcuni passaggi il nonno mi ha fatto venire alla mente charles chaplin. Ci ho trovato la stessa poesia e lo stesso sorriso velato di malinconia.
Claudia Fedrizzi


Una nuova vita
(trailer)




Narrato sulle orme della fantasia, è un film poetico che fa sorridere ma anche riflettere sui grandi cambiamenti ambientali e sociali che stiamo vivendo. Il film pone in evidenza la consapevolezza della necessità di arrestare un percorso di perdita della memoria e lo fa, portando lo spettatore fin dentro la natura.



Il film è disponibile in DVD in seconda ristampa.